Blog

    sogni erotici video massaggi gay gratis

    Perché lamante le chiedeva di usare il suo uomo, richieste come fossero imposizioni, ricatti alla sua perversione. La richiesta che le arrivò quel giorno di novembre dal suo amante le diede una scossa profonda tra le cosce. Arrivò lorgasmo anale di Elena, qualcosa di strano ma piacevole ed intenso, un piacere mai provato prima. Devo dire che ne fu soddisfatta ed anche lei, senza farsi pregare, raccolse tutto e se lo portò alla bocca -"mmhhh Marco, ma sei proprio buono!". La sodomizzò fino allo sfinimento di entrambi, col cazzo la lavorava e con le dita delle mani la penetrava nellaltro pertugio libero. Fece promettere il porco, fece promettere che la sera stessa si sarebbe fatta inculare di nuovo dal suo uomo anche se aveva male. Così al suo posto adesso ero io che gemevo. Ero sempre intrappolata fra le sue mani, sotto i suoi lenti ma profondi colpi; dopo un pò, accompagnato dai suoi grugniti, un fiume di sborra mi riempì gola e stomaco, regalandomi un orgasmo mai provato fino ad allora.

    Video potno italiani annunci di sesso gratis

    Mio figlio mi teneva il viso fra le mani, accarezzandomi i capelli; dopo una decina di minuti, fra mugolii di piacere, mi annunciò che voleva venire fra i miei seni ed io naturalmente lo accontentai. Gli leccò il cazzo fino a farlo indurire e si impalò sopra lentamente, di culo, come il suo amante aveva chiesto. In preda ad una nuova eccitazione il suo uomo la fece distendere pancia in su e puntò il glande ancora contro il buco ormai rosso e largo. Non è responsabile dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza! Perché stasera volevo sentirmi porca ma la vera motivazione era ben altra. Godeva di quelle urla, di farla sentire puttana come a lei piaceva.

    sogni erotici video massaggi gay gratis

    "A tratti guardava il suo amante, lo vide leccarsi le dita e metterle a cuneo, posizionare la mano tra le sue cosce.". Vi si calò sopra scivolando e gemendo, ad occhi chiusi fantasticava immaginando che fosse lamante a spingerle la spazzola su per il culo. Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto. Fu allora che lamante le prese il culo. Baciati con la lingua adesso fallo puttana. Ma lamante non venne e non si fermò.